Focus

L'Associazione Terraurunca, con il patrocinio di Comune di Gaeta, Comune di Formia, Comune di Itri, Museo Diocesano di Gaeta, Amici di Gaeta, il DSU Università degli Studi di Napoli Federico II e S.M. Ordine Costantiniano di San Giorgio - Lazio

Read more...
You are here: Home

Portale Storico culturale della Terra Aurunca

Minturno e le sue frazioni

Minturno è situata su una collina a 145 metri sul livello del Mar Tirreno. Fino al 13 luglio 1879 ha conservato l'originale nome di "Traetto". Costruita a partire dalla fine del 590 d.C., fu cinta da una muraglia e da torri quadrate e circolari con tre porte d'accesso principali : "La Portella", "S. Stefano" e "Porta Nova".

Read more...
 

Forma Urbis Terracinae

Terracina, quadro storico cronologico delle trasformazioni urbanistiche
Di Francesco Pappa e Raffaele Fabrizio ©

Già stanziamento di genti Ausonie, Terracina, per la sua posizione strategica negli scambi tra Lazio e Campania, divenne centro abitato organizzato sotto la dominazione Etrusca. Sul finire del sec. VI, corrispondente al decadere della potenza etrusca, ebbe inizio l’invasione da parte dei Volsci del Territorio Pontino. Essi si impadronirono tra le altre città di Terracina che prese il nome di Anxur.
Read more...
 
Cappella d'oro

Stabilimento della SS. Annunziata di Gaeta

Stabilimento della SS. Annunziata di Gaeta
quadro storico cronologico
Di Francesco Pappa e Raffaele Fabrizio ©

Prima della costruzione dell’Istituto della SS. Annunziata, e quindi prima del 1321,  esisteva già una  cappella dedicata all’Immacolata, l’attuale grotta d’oro; questa cappella sorgeva isolata vicino la marina fuori le mura della città di Gaeta, ed è probabile che questa cappella avesse delle opere annesse come un campanile, dei locali adibiti a sacrestia e ad un piccolo cimitero.
Read more...
 

Esercitazioni navali fasciste nel Golfo di Gaeta

Cinquemila uomini, quattro divisioni della real marina militare, le più importanti cariche civili e militari, molte navi militari presenti nel golfo. Questo lo scenario di un otto agosto 1934 del tutto particolare per Gaeta. Al fine dell’addestramento dei marinai del regime fascista, Mussolini raggiunge Read more...
   

Garofalo: L'ultimo Brigante degli Aurunci

Pietro Garofalo di Selvacava (Fr) fu un brigante che sparse terrore in tutta “Terra di Lavoro” e, dopo vari conflitti a fuoco, il 2 maggio 1861 fu segnalato nei pressi del monastero di Sant’Onofrio di Campodimele.

Read more...
 
Chesa del Santuario

Il Santuario della Madonna della Civita

Era il 1491, quando da chiesetta, il Santuario iniziò ad avere l'attuale connotazione. Furono i cittadini di Itri che fecero pressione sul Vescovo di Gaeta per avere una chiesa più grande. Non solo furono accontentati, ma Read more...
 
Campanile

Itri un un paese da riscoprire

Il sito ebbe una frequentazione in epoca preistorica: sono stati rinvenuti resti di epoca neolitica (strumenti in pietra e in ossidiana) e dell'età del bronzo (Valle Oliva, II millennio a.C.).
Fece parte del territorio degli Aurunci, conquistato quindi dai Romani, che vi realizzarono la via Appia nel 312 a.C.. Il sito non divenne tuttavia Read more...
   

Page 83 of 83

Biblioteca

left direction
right direction

  • Nostri miti

  • Primo piano

Fra'Diavolo

contatore