You are here: Home Cultura Documenti Le confraternite del Golfo a Roma nel 1675

Le confraternite del Golfo a Roma nel 1675

E-mail Print PDF

Nell’anno Santo 1675, celebrato da Papa Clemente X, le confraternite (compagnie) di Maranola, Castellone, Itri, Fondi e Gaeta andarono in pellegrinaggio a Roma.

 

Tutte restarono a Roma presso la confraternita della Santissima Trinità, non essendo queste aggregate a confraternite romane. Tutte le compagnie restarono ospitate quattro giorni ( tre sere).

Tutte, ad eccezione di Gaeta, lasciarono un obolo (elemosina) in boccali d’olio. Gaeta rimase, come riportato nel testo  “tre sere gratis”, questo perché aggregata alle congregazioni a Roma di San Benedetto e Santa Scolastica. Curiosa è la descrizione del “Sacco”. Ognuna cioè ha un proprio abbigliamento, come confraternita, con tanto di tunica e cappuccio.

 

tratto da “Le memorie de l'anno santo 1675. celebrato da papa Clemente X” di  di Ruggero Caetano, Damiano Graziani 1691

 

 

La compagnia da Maranola - Giovedì 25 aprile 1675

“Giovedì 25  per la Festa nella Chiesa di San Marco Evangelista di dove andò tutto il Clero di Roma e molte fraternite processionalmente  a la Basilica di San Pietro, à li quali furono mostrate le tre più Insigni Reliquie.

Entrò per la porta di San Giovanni Laterano e fece la comparsa in Campo Vaccino vecchio, una  Compagnia venuta da Maranola, Diocesi di Gaeta, con sacco bianco,  in numero di 55 uomini, non aggregata,  fu ricevuta, cibata e  alloggiata per tre sere dalla  Compagnia de la Santissima Trinità de Pellegrini.  Lasciò di elemosina 50 Boccali d Olio”

 

La compagnia da Castellone - Mercoledì 1 Maggio 1675

“La seconda venne dal Castellone di Gaeta con Sacco bianco, guidata da una Bandiera in numero di 104 uomini, 40 donne. Fu incontrata dai Fratelli della Compagnia della Santissima Trinità, come non aggregata, e condotta à l’ospizio , fu cibata e alloggiata per tre sere. Lasciò di elemosina  108 boccali d’Olio, partirono benedette e soddisfatte”

 

Le compagnie da Itri e da Fondi - Domenica 26 Maggio

“ Entrarono per la Porta di San Giovanni Laterano due Compagnie da Itri e Fondi che vennero unite,  parte con Sacchi rossi e parte bianchi, sotto una sola Bandiera,  in numero tra uomini e Donne che non contai, 945, ricevute come non aggregate da quella della Santissima Trinità cibate  e alloggiate per tre sere. Lasciarono di elemosina 252 Boccali d Olio”

 

La compagnia da Gaeta - Domenica 10 Novembre

“Entrò per la Porta del Popolo una Compagnia venuta da Gaeta, con Sacco bianco, Mozzetta nera e  Cappuccio bianco in testa, Cappello con Volto scoperto e Mazzetta rigata bianca e nera con Bandiera grande innanzi, un Crocefisso a l’antica bello grande con Croce intagliata e indorata, una Statuina di Santa Scolastica portata da quattro. Furono 49 uomini, con  2 Preti e 12 Torce accese e Donne. Fù incontrata come aggregata da quella de Santi Benedetto e Scolastica  e  condotta ad alloggiare à l Ospizio de la Santissma Trinità. Fu cibata  e alloggiata per tre sere gratis.”

 

Daniele e. Iadicicco



Add this page to your favorite Social Bookmarking websites
Reddit! Del.icio.us! Mixx! Free and Open Source Software News Google! Live! Facebook! StumbleUpon! TwitThis Joomla Free PHP
Last Updated ( Friday, 14 November 2014 14:40 )  

Fra'Diavolo

contatore