You are here: Home Cultura Biblioteca STRAGI ECCIDI DEI SAVOIA

STRAGI ECCIDI DEI SAVOIA

E-mail Print PDF

LE STRAGI E GLI ECCIDI DEI SAVOIA
( ESECUTORI E MANDANTI )

Dopo il successo de "I Savoia e il massacro del Sud"; che in Italia e all'estero ha venduto oltre 150 mila copie, Antonio Ciano, scrittore meridionalista di Gaeta e fondatore a Gaeta della prima Telestreet - tv di strada d'Italia TELE MONTE ORLANDO, dopo dieci anni si ripropone con un altro testo: LE STRAGI E GLI ECCIDI DEI SAVOIA ( ESECUTORI E MANDANTI )

Il libro scritto contro i cosiddetti padri della patria di Antonio Ciano porta all'attenzione degli italiani 85 anni di stragi ed eccidi nascosti alla opinione pubblica italiana e alla storia. Nel 1849 Genova si ribellò a casa Savoia, i genovesi volevano la repubblica, furono massacrati ben 700 cittadinii. Nel 1860 Garibaldi fece fucilare contadini ed operai a Bronte in Sicilia. Bixio da solo fece eseguire ben 700 fucilazioni. Gli eccidi continuarono a Gaeta con la città rasa al suolo senza dichiarazione di guerra, i morti furono 2000.

Furono eccidiate nei primi anni della conquista piemontese del Sud le campagne del Teramano e i morti furono 526, e 147 in provincia dell'Aquila. Poi furono incendiate e distrutte: Vena Martello, San Vito. Pagese, San Martino, Paranesi, Leofaro, ed altre 50 città del Sud. Una ecatombe che i libri di storia non hanno mai raccontato, un vero genocidio.



Add this page to your favorite Social Bookmarking websites
Reddit! Del.icio.us! Mixx! Free and Open Source Software News Google! Live! Facebook! StumbleUpon! TwitThis Joomla Free PHP
Last Updated ( Wednesday, 31 March 2010 10:51 )  

Fra'Diavolo

contatore