You are here: Home Comuni Itri Robert Jakob a Itri

Robert Jakob a Itri

E-mail Print PDF

Dopo il grande Cy Twombly, pittore statunitense scomparso lo scorso anno, un altro grande pittore sceglie la nostra terra quale propria dimora. Grazie all'interessamento proprio di Twombly, Robert Jakob e David White hanno costruito la propria casa ad Itri, nella Valle degli Asini

Su "Io donna", 7 - 15 aprile 2012.  "Bianca come il gesso, un po' sbilenca e non proprio finita, la casa di Robert Jakob e di David White sembra appartenere a un paesaggio di Giorgio Morandi. Solo che qui non siamo a Grizzane, nel bolognese, ma nella Valle degli Asini, tra le pieghe dei Monti Aurunci. Itri, cittadella tra Napoli e Roma nota per la sua millenaria roccaforte, per i suoi formaggi, per le sue olive e, in passato, per i suoi briganti, dista un quarto d’ora di macchina. «Questa casa ha un'aria precaria che mi piace» spiega Jakob, pittore tedesco, appassionato di botanica che vive qui in beata solitudine sei mesi l'anno. È successo che alcuni anni fa lui e David White, curatore dell'opera di Robert Rauschenberg, nonché suo storico assistente, andarono a visitare gli amici Cy Twombly e Nicola Del Roscio a Gaeta. «Eravamo in Italia di passaggio» spiega «la nostra idea iniziale era quella di acquistare una piccola casa a Naxos, in Grecia». Nell'arco di mezza giornata Twombly riuscì a dirottare i piani ellenici degli amici istigandoli a visitare questa valletta remota dove sapeva esserci un appezzamento in vendita. «È un paesaggio bucolico» disse Twombly descrivendo il territorio roccioso frequentato da capre e buoi, pullulante di erbe e fiori selvatici (tra cui una cinquantina di tipi di orchidee selvatiche) e da cui si domina una magnifica veduta del mare. Addio Grecia: Jakob e White B decisero l'acquisto quel giorno stesso. «Ho cominciato a disegnare la casa di getto, su un foglio bianco» racconta Jakob. «La mia mente si affollava di tutte le case che hanno fatto parte della mia vita o che, semplicemente, mi sono piaciute: in Grecia, in Spagna… Ho dovuto fare un grande lavoro di "editing" sulla memoria».

Il risultato, realizzato con l'aiuto dell’architetto Edoardo Tonca, è una costruzione sobria e apparentemente leggera. Una casa che, pur non camuffandosi e non fingendo una patina che non ha, non scalfisce minimamente il paesaggio, protagonista assoluto e irresistibile di questa imprevista avventura italiana. A East Hampton Robert Jakob ha uno dei più bei giardini di Long Island. Un tripudio di tulipani, iris, papaveri orientali, alberi da frutta e tante, tantissime rose antiche. Qui, sui Monti Aurunci, l'artista-giardiniere ha contenuto la sua passione botanica a un minuscolo giardino pensile ricco di cardi, carciofi ed essenze mediterranee. Pochi i vasi di fiori (iris, tulipani) vicino a casa. «Un giardino qui sarebbe inutile, è il paesaggio che conta» dice. Quando non è a potare gli ulivi, a scandagliare campi e monti in cerca di erbe selvatiche o a tagliare la legna da ardere, Robert Jakob passa il suo tempo a immaginare le piante del suo rigoglioso giardino oltreoceano e a dipingerle, una per una, su immensi fogli di carta. La sua ultima mostra a East Hampton (drawingroom-gallery.com) è andata a ruba."

 



Add this page to your favorite Social Bookmarking websites
Reddit! Del.icio.us! Mixx! Free and Open Source Software News Google! Live! Facebook! StumbleUpon! TwitThis Joomla Free PHP
Last Updated ( Tuesday, 10 April 2012 14:47 )  

Fra'Diavolo

contatore