You are here: Home Comuni Gaeta Gaeta150 anni fa: Natale sotto le bombe

Gaeta150 anni fa: Natale sotto le bombe

E-mail Print PDF

Giornale dell'Assedio di gaeta di carlo Garnier dal 24 al 28 dicembre 1860

24 dicembre 1860
Piove. Ognuno si nasconde. Si stabilisce nelle casematte della batteria Regina un Ospedale provvisorio per dare le prime cure ai feriti.

25 dicembre 1860
Ecco la giornata più calda dal principio dell'assedio. L'inimico, che à già a lunga distanza una ventina di pezzi rigati di grosso calibro in posizione, s'è messo tutto ad un tratto prima di mezzo giorno, a tirare con furore sulla città piuttosto che sulle fortificazioni. La popolazione pacifica passeggiava nelle strade. In tre o quattro ore, gli assedianti hanno lanciato più di 500 palle rigate. Una decina di soldati sono stati feriti e 5 o 6 uccisi, Una infelice ragazza di 16 anni à avuto una gamba troncata; sì pensa che la ferita sarà mortale. La Piazza non à potuto far zittire Monte-Tortano, a ragione della lontananza; i nostri Artiglieri sono obligati di limitarsi a molestare gli operai che si mostrano a distanza ragionevole. La Regina à mandato tutto il suo pesce alle suore della carità per gli ammalati. Per ispiegare, non già il grazioso dono di S. M., ma questa circostanza d'un regalo di pesce piuttosto che d'altri alimenti, bisogna conoscere che a Napoli ogni famiglia celebra la notte di Natale con un pasto omerico di cui il piatto indispensabile è un'anguilla che si chiama capitone. Quest'anguilla tradizionale si vende alle volte molto cara.

27 e 28 Dicembre 1860
Cannoneggiamento di notte e giorno, ma non molto forte. Cinque o sei soldati Napolitani sono stati feriti.
26 dicembre 1860
Su tutte le posizioni nemiche già mentovate, si vedono dei pionieri, degli animali da soma e dei carri sulla strada costruita. Monte-Tortano si sviluppa. Quelle batterie ci produrranno molto male. Una batteria con soli due pezzi, si scovre alla casa Quadrata, altrimenti detta di Massena, o pure del Diavolo. Il fuoco è stato abbastanza vivo tutta la giornata dalle due parti. I mortai della batteria Sant'Andrea ànno fatto meraviglia; hanno gettato in mezzo agli operai delle bombe che ànno sparso lo spavento ed il disordine.

150gaeta.org



Add this page to your favorite Social Bookmarking websites
Reddit! Del.icio.us! Mixx! Free and Open Source Software News Google! Live! Facebook! StumbleUpon! TwitThis Joomla Free PHP
Last Updated ( Tuesday, 28 December 2010 17:24 )  

Fra'Diavolo

VideoDocG

contatore