You are here: Home Comuni Altri comuni Le origini di Spigno

Le origini di Spigno

E-mail Print PDF

Sino al VI secolo, il centro abitato era situato nella località Santo Stefano, con il nome di Ausona, comprendente anche parte dei territori dell'attuale Ausonia e di Minturno.

Dal IX al XI secolo era sito al Casale con il nome di Spinium o Casalis Spini.
Da, XII secolo ebbe il nome di Castrum Spinei, che nel XVII
secolo mutò in Spingo o Spigno,
fino a giungere al 16 Febbraio del 1862, quando il
nome si completò in Spigno Saturnia.
Le sue maggiori attrattive storiche sono offerte dai ruderi dell'antico borgo
del Casale e dal Castrum Spinei, fortezza sorta
alla fine del X secolo ad opera dei Normanni,
che governarono il castello fino al XIII secolo,
allorché si estinsero i Dell'Aquila nella
contea di Traetto. Negli anni successivi, Spigno
rimase incorporato nella contea di Fondi,
alle dipendenze di Roffredo Caetani, nipote del papa Bonifacio VIII.
Sotto gli esponenti della famiglia Caetani,
il piccolo feudo visse uno dei periodi
più concitati della sua storia, per essere stato coinvolto nell'aspra lotta tra
Angioini ed Aragonesi, fortemente interessati al possesso del munitissimo
Castello di Gaeta (1435) considerato, a buona ragione, chiave del regno.
In quel delicato frangente il Castello di Spigno
si trovò esposto alle rappresaglie
delle truppe angioine; il territorio fu devastato e saccheggiato
e gli abitanti sottoposti ad ogni tipo di vessazione.
Pochi anni dopo (1438) Alfonso d'Aragona, memore delle promesse fatte
durante l'assedio di Gaeta, affidò il governo di Spigno ad Onorato,
figlio di Cristoforo Caetani.
Onorato (dal popolo benevolmente chiamato re piccolo) emanò a favore
dei sudditi importanti privilegi e provvisioni,
contenute in una specie di statuto,
il più antico di cui si ha finora notizia. In esso è garantita l'osservanza di antiche consuetudini;
sono stabilite le modalità che regolano le entrate annue a favore dell'erario,
le agevolazioni fiscali, ripristinati i confini territoriali e
definita la struttura amministrativa del feudo.
All'inizio del XVI secolo Spigno passò dai Caetani ai Colonna
e quindi ai Carafa di Stigliano. Subì poi una progressiva
decadenza, che durò fino
all'abolizione della feudalità, proclamata il 2 Agosto 1806
da Giuseppe Napoleone,
insediatosi nel Regno di Napoli dopo
la seconda rivoluzione francese.
In conseguenza dei nuovi eventi, la Universitas
(Comunità) fu chiamata Comune;
il feudatario scomparve di scena ed il vecchio
apparato amministrativo passò
dagli iudices (boni homines), al sindaco, coadiuvati
da alcuni decurioni (consiglieri).
I nuovi responsabili del governo cittadino duravano
in carica solo un anno ed
il sindaco veniva scelto dai consiglieri che formavano
il decurionato (consiglio comunale).
Nonostante queste innovazioni, tuttavia, per molti decenni
ancora, non si registrò,
nella vita sociale del paese, un effettivo, sostanziale cambiamento. Perdurarono
l'analfabetismo e i privilegi, con preclusione di qualsiasi possibilità attuativa
di quei diritti dei cittadini, tanto decantati dalla rivoluzione francese.
Gli avvenimenti di rilievo ai quali gli spignesi presero
parte nei secoli passati sono molti.
Va ricordata soprattutto la loro partecipazione alla Crociata di Guglielmo II in Terra Santa (fine XII secolo), e alle lotte contro i pirati turchi che, specie nel corso del XVI secolo, infestavano incessantemente le nostre zone. Ricordiamo inoltre il coraggioso sostegno
dato a Frà Diavolo (Michele Pezza) nella lotta contro
gl'invasori francesi; la concreta
azione svolta a favore delle Società segrete (1820-25 circa) e,
infine, la sommossa
popolare posta in atto nel 1911, diretta a rovesciare
il potere oligarchico ed incontrollato
della prepotente, corrotta classe dominante locale.
Durante la seconda guerra mondiale,
Spigno fu quasi interamente distrutta dai bombardamenti dei tedeschi.

 



da prolocospignosaturnia.it



Add this page to your favorite Social Bookmarking websites
Reddit! Del.icio.us! Mixx! Free and Open Source Software News Google! Live! Facebook! StumbleUpon! TwitThis Joomla Free PHP
Last Updated ( Monday, 24 May 2010 10:25 )  

Fra'Diavolo

VideoDocT

contatore