You are here: Home Comuni Altri comuni La nuova stagione 2009 10 del Teatro di Limosa

La nuova stagione 2009 10 del Teatro di Limosa

E-mail Print PDF

La nuova stagione 2009/'10 del Teatro di Limosa. Eventi internazionali di musica danza e teatro

 

Spigno Saturnia: Di nuovo sull'Arca, per l'ottava stagione, con nuovi progetti e nuovi spettacoli. Per quest'ultima edizione l'Arca in Collina ripropone un cartellone vario, dalla musica popolare, alla danza, al teatro d'arte... Un sottile invisibile filo lega tra loro le diverse proposte, fra tradizione e innovazione. Per mettere insieme i linguaggi di qualità o per raccontare, attraverso l'arte della danza e della musica popolare, le emozioni del presente.
Ancora una volta, il teatro di Limosa si caratterizza come spazio per la ricerca, sempre attenti alle trasformazioni e ai nuovi linguaggi; uno spazio che accoglierà grandi artisti e giovani promesse: quello che conterà sarà la sensibilità contemporanea, la capacità di parlare le lingue del presente, la possibilità d'intrecciare l'esperienza e le nuove generazioni di artisti.

Nell'anno internazionale dedicato a Jerzy Grotowski, abbiamo messo in campo nuovi pensieri, progetti, collaborazioni, un programma ricco di proposte di livello internazionale.

L'Arca di Limosa traccia sempre più nettamente il suo percorso di esplorazione della scena contemporanea e propone occasioni uniche, a cominciare dalla presenza (20 novembre) di Iben N. Rasmussen dell'Odin Teatret (Danimarca), uno dei più affermati e storici teatri della scena internazionale.

Il programma continua con altre due ospitalità di grande interesse: Ambrogio Sparagna (inaugura la stagione il 17 ottobre) con il suo Viaggio di Giuseppantonio (un progetto vocale-strumentale che permette di conoscere più da vicino la maestrìa compositiva e la passionalità interpretativa di uno tra i musicisti più importanti nel panorama della nuova musica popolare italiana) e lo storico Pulcinella moderno, il clown tragicomico del Teatro Popolare d'Arte di Firenze, con l'attore e regista Gianfranco Pedullà (19 dicembre). E poi ancora due debutti molto attesi: la Mira donna-del-mare di sapore ibseniano, nella riscrittura per teatro e danza di hormiai diretta da Enrico Forte, con la giovanissima danzatrice Sara D'Ambrosio (16 gennaio '10) e l' Histoire du soldat, la bella favola di Igor Stravinsky a cura della compagnia Operaprima con la regia di Francesco Gigliotti (27 febbraio).

L'Arca sarà anche occasione per conoscere spettacoli di formazioni giovanissime già affermate a livello nazionale: Gaspare Balsamo con il suo Camurria, giovane narratore cresciuto alla scuola di Mimmo Cuticchio, maestro cuntista e puparo siciliano (20 marzo). Tornano il Teatro Solis (24 aprile)

con il Konvivir di Gustavo Riondet: cinque donne per una sola attrice in uno spettacolo dai toni brillanti, grotteschi, comici. A chiudere la stagione, i Paesaggi sonori e le storie di Colavrè di Alessandro Parente: una nuova generazione di musicisti impegnati nella riscoperta dell'organetto, in un repertorio fra tradizione e innovazione, nella continua ricerca dei contenuti della musica e della cultura popolare (15 e 16 maggio).

Il programma dell'Arca di quest'anno, rientra nel progetto speciale La terra di cenere e diamanti per l'anno internazionale dedicato a Jerzy Grotowski (in collaborazione con il sostegno della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio e dell'Università degli Studi di Cassino). Ritorna inoltre, il progetto Castellinaria: un evento culturale rivolto alle nuove generazioni ed alla formazione dello spettatore. Alcuni spettacoli in cartellone nella rassegna dell'Arca, saranno presentati alle scuole del basso Lazio: mille studenti delle scuole medie superiori e dell'Università di Cassino parteciperanno ad una sorta di 'didattica della visione', attraverso un percorso metodologico articolato in incontri di riflessione con gli attori ed i registi degli spettacoli.


I progetti del teatro di Limosa sono realizzati in collaborazione con: Parco dei Monti Aurunci, Comune di Spigno Saturnia, XVII Comunità Montana Monti Aurunci, Banca Popolare di Fondi.

Per informazioni e prenotazioni: 339.3679869 - 329.1641423. Da quest'anno l'abbonamento riserva una piacevole novità: un carnet di ingressi che l'abbonato può cedere a chi vuole e decidere di spenderli come crede. Abbonamento €. 60,00, biglietto €.10,00, ridotti under 26/over 65: biglietto €.8,00, abbonamento €.50,00. Il programma completo della stagione è su: www.limosa.4000.it.

Ufficio stampa teatro di limosa
Ottobre 2009

Gaspare Balsamo



Add this page to your favorite Social Bookmarking websites
Reddit! Del.icio.us! Mixx! Free and Open Source Software News Google! Live! Facebook! StumbleUpon! TwitThis Joomla Free PHP
Last Updated ( Monday, 24 May 2010 10:25 )  

Fra'Diavolo

VideoDocT

contatore